Corsi Valore Pubblica Amministrazione 2020

“Gestione responsabile e produttiva del conflitto” Elidea Psicologi associati in partnership con Università Europea
INFORMAZIONI

Tipologia di corso Alta Formazione in Presenza, come da Bando Inps Valore PA 2019-2020, Livello II A
Area di interesse Area tematica di riferimento (come da Bando Inps) Capacità di gestione delle risorse umane, di gestire i conflitti
Sede didattica  Toscana

Firenze: Hotel Cellai via Ventisette Aprile, n. 14

 Durata 60 ore, articolate in 8 giornate d’aula in presenza.
Date e Sede del Corso

 

I e II giornata: 4 e 5 marzo 2020 orario 9:00-17:30 9:00-16:30

III e IV giornata: 18 e 19 marzo 2020 orario 9:00-17:30 9:00-16:30

V e VI giornata: 2 e 3 aprile 2020 orario 9:00-17:30 9:00-16:30

VII e VIII giornata: 15 e 16 aprile 2020 orario 9:00-17:30 9:00-16:30

Sede: Firenze – Hotel Cellai via Ventisette Aprile, n. 14

Costo L’iniziativa è finanziata dall’Istituto ai dipendenti delle PA che hanno aderito, attraverso l’integrale copertura del costo dei corsi medesimi.
Inizio e fine iscrizione La possibilità di iscrizione ai corsi avverrà a seguito dell’approvazione da parte dell’Istituto INPS e verrà conseguentemente reso pubblico sul sito.
Contatti UER Academy
Università Europea di Roma

Prof.ssa Matilde Bini: matilde.bini@unier.it

Elidea psicologi associati
Dott. Andrea Mazzeo: andrea.mazzeo@elidea.org

Dott.ssa Alexia Filabozzi: alexia.filabozzi@elidea.org
Tel.  06 45477657 oppure 06 45479309

CF 7

CARATTERISTICHE

Presentazione

Premessa

L’obiettivo dell’iniziativa welfare INPS Valore P.A., anno 2019-2020, è l’erogazione di corsi di formazione rivolti a dipendenti della pubblica amministrazione, così che possano trarre per sé e per l’amministrazione stessa maggiori benefici, generando quindi “valore” per il sistema, da cui il nome del presente progetto Valore Pubblica Amministrazione.

I temi dei corsi sono il risultato della selezione e scelta delle tematiche previamente individuate da INPS tramite l’analisi dei bisogni formativi espressi da ciascuna Amministrazione aderente al progetto.

Per l’annualità 2019/2020 Università Europea di Roma, in partnership con Elidea psicologi associati (su tutto il territorio nazionale), promuove, all’interno dell’Area Tematica “Capacità di gestione delle risorse umane, di gestire i conflitti”, il corso “La gestione responsabile e produttiva del conflitto”.

 Descrizione

La Violenza sul luogo di lavoro è un insieme di episodi nei quali i lavoratori sono minacciati e assaliti in circostanze correlate al loro lavoro che provocano un cambiamento alla loro sicurezza, al benessere e alla salute fisica e psichica» (Definizione Unione Europea)

La capacità di prevenire, riconoscere, far emergere e gestire conflitti potenziali e manifesti, per la tutela e la salvaguardia della salute è fortemente attuale e riconosciuta anche dalla Comunità Europea, sensibile all’argomento della Violenza da terze parti ai Dipendenti Pubblici.

Nel 2014 l’Agenzia Europea per la salute e la sicurezza sul lavoro (EU-OSHA) ha dimostrato che 6/7 dei fattori di rischio psicosociale dei dipendenti PA raggiungono livelli più alti della media rispetto a quelli degli altri lavoratori.

La violenza e l’aggressione (verbale, psicologica e/o fisica) da parte di utenti e clienti espongono il lavoratore pubblico a situazioni in cui la reazione dei soggetti può trascendere e arrivare al maltrattamento verbale, ma anche fisico.

Tra i suggerimenti: erogare formazione specifica.

Gli obiettivi e i contenuti del corso, dunque, sono rivolti a professionisti PA con potenziale rischio di conflitto con il/gli interlocutore/i, sia interni che esterni.

Nelle organizzazioni,  può accadere infatti che il personale si trovi ad affrontare, situazioni di conflitto psicologico, verbale e in alcuni casi addirittura fisico. Per garantire l’armonia tra le parti e la massima professionalità in termini di efficacia ed efficienza, è necessario agire tempestivamente e con consapevolezza per evitare che le ripercussioni di un conflitto mal gestito possano ricadere su di sé, sulla controparte o sulla struttura, con effetti negativi anche duraturi nel tempo.

Il focus di questo corso sarà, quindi, quello di rileggere le situazioni conflittuali non più come eventi soltanto nocivi, ma come indicatori di disagio nella relazione che è necessario riconoscere, far emergere e gestire per favorire l’evoluzione e lo sviluppo delle competenze necessarie alla gestione responsabile del conflitto. Ogni situazione richiede, infatti, un’analisi dei suoi attori, del contesto e dei vari fattori in gioco.

Il corso fornisce le chiavi per decodificare le situazioni conflittuali tipiche e adattare le risposte e gli atteggiamenti alle persone coinvolte e al tipo di contesto.

Il corso è offerto in partnership con Elidea psicologi associati

 Obiettivi

                  • Sviluppare competenze di attenta analisi di scenario, contesto e fattori in gioco per facilitare processi di tutela e salvaguardia della salute di tutti gli attori coinvolti
                  • Conoscere gli strumenti di approccio per prevenire, anticipare e risolvere conflitti
                  • Aumentare la propria qualità comunicativa e relazionale nella gestione dei conflitti, per ampliare la gamma di reazioni con i singoli e con i gruppi
                  • Capitalizzare le buone pratiche nella gestione del conflitto
                  • Sviluppare le competenze di base della negoziazione ed apprendere le tecniche per raggiungere un accordo produttivo orientato al medio/lungo periodo
                  • Fornire le chiavi per decodificare le situazioni conflittuali tipiche e adattare le risposte e gli atteggiamenti alle persone coinvolte e al tipo di contesto, in un’ottica di qualità del servizio versatile e a tutela della salute
                  • Potenziare la self efficacy professionale per facilitare processi di miglioramento del benessere personale in ambito organizzativo

Approccio Metodologico 

                  • La formazione è uno degli strumenti più efficaci per favorire il cambiamento organizzativo e sviluppare competenze e comportamenti organizzativi.
                  • Attraverso di essa le persone sviluppano capacità per implementare azioni più produttive e soddisfacenti nei rapporti con gli altri, con l’organizzazione e con il lavoro stesso.
                  • La situazione di formazione diviene dunque un’occasione per stimolare l’autonomia, per ricercare il senso dello sviluppo personale e professionale e per sperimentare, in sede di “laboratorio”, alternative comportamentali e cognitive che mirano allo sviluppo della coerenza tra persona e ruolo organizzativo.
                  • In funzione di quanto detto finora, l’attività d’aula viene impostata alternando diverse tipologie di metodi didattici, che per comodità vengono rispettivamente denominate:
                  • “PENSIERO – PENSIERO”: questo tipo di metodologia didattica si utilizza nel momento in cui occorre stimolare la riflessione, la memoria, gli aspetti cognitivi in genere
                  • “PENSIERO-AZIONE”: questo metodo comporta la sperimentazione attiva dei concetti attraverso la traduzione della cognizione in comportamenti, atteggiamenti e modalità relazionali. In questa fase si sviluppa una forte centratura sulla modificazione delle mappe mentali attraverso l’azione
                  • “AZIONE-PENSIERO”: la metodologia didattica di questo tipo è caratterizzata dal fatto che il partecipante sperimenta direttamente i suoi comportamenti abituali e sulla base della lettura critica delle proprie modalità si analizzano le strategie abitudinarie, le modalità spontanee, gli atteggiamenti ricorrenti al fine di individuare le aree da migliorare e costruire un piano di sviluppo personalizzato.

A chi si rivolge

I destinatari del percorso sono professionisti della Pubblica Amministrazione con potenziale rischio di conflitto con interlocutori, interni e/o esterni alla propria organizzazione.

Numero partecipanti

Minimo: 20 – Massimo: 50 per Regione

REQUISITI D’ACCESSO

Titoli d’accesso per Alta formazione

Non sono richiesti titoli di accesso. Per la partecipazione al corso è necessario essere dipendenti della P.A. iscritti al progetto Welfare INPS Valore P.A. dall’ Amministrazione di appartenenza in quanto personale già professionalizzato che intende sviluppare o potenziare competenze strategiche utili per la propria crescita professionale ovvero ad approfondire tematiche specifiche.

Docenti

Il corso prevede la presenza di una Faculty interna di docenti appartenenti all’Ateneo e, al fine di realizzare  percorsi formativi ben bilanciati tra l’insegnamento di tipo accademico e quello di tipo pratico/applicativo/professionale, docenti e professionisti di Elidea Psicologi Associati, società che opera nel settore attinente alla tematica del corso da oltre 20 anni e con esperienza quadriennale con la specifica popolazione delle P.A.

Prof.ssa Matilde Bini

Short bio: Professore Ordinario di Statistica Economica e Coordinatrice Corso di Laurea Triennale in Economia e Gestione Aziendale presso l’Università Europea di Roma. è autrice di numerose pubblicazioni scientifiche, molte delle quali pubblicate su riviste internazionali peer reviewed. è titolare degli insegnamenti di Statistica aziendale (in italiano e in inglese rispettivamente in due distinti indirizzi del CdL triennale) e Metodi Statistici per le Decisioni aziendali (CdL Magistrale). È Direttore scientifico e responsabile del Centro UER Academy di Alta Formazione e Formazione continua dell’Università Europea di Roma. È Presidente dell’Organismo Indipendente di Valutazione dell’Istituto Nazionale di Statistica. È membro di diverse società scientifiche nazionali e internazionali e dei Gruppi di lavoro Valorizzazione Statistiche Pubbliche (VSP) e Statistica per la Valutazione e la Qualità nei Servizi (SVQS) della Società Italiana di Statistica. È Associate Editor e Guest Editor per diverse riviste scientifiche internazionali e peer referee di progetti di ricerca nazionali.

Prof.ssa Silvia Profili

Short bio: Professore Ordinario di Organizzazione Aziendale presso l’Università Europea di Roma e Coordinatrice del Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management dell’Innovazione. È stata post-doc presso la Facoltà di Economia della LUISS Guido Carli e visiting scholar presso la Wharton School, University of Philadelphia (USA), la Thomas Jefferson University – Medical College (USA), l’Universidad de Cordoba (Spagna), L’Universidad Carlos III (Spagna) e la University of Twente (Olanda). È co-fondatrice e chair della Human Resource Management Track all’European Academy of Management (EURAM) Conference dal 2015. E’ autrice di numerose pubblicazioni scientifiche, molte delle quali pubblicate su riviste internazionali peer reviewed. Svolge attività didattica per i corsi di laurea di Economia dell’UER dove insegna Organizzazione aziendale (CdL triennale) e Human Resource Management (in inglese – CdL magistrale). è docente di people management in numerosi master tra cui l’Executive MBA della LUISS BS.

Professionisti Elidea Psicologi Associati

Docenti e professionisti di comprovata e pluriennale esperienza nel settore attinente alla tematica del corso maturata con diversi ruoli e diverse  P.A. sull’intero territorio nazionale.

PROGRAMMA

 GIORNO 1 (7,5 ore)

                  • Apertura dei lavori e presentazione di docenti e metodologia
                  • Il concetto di conflitto
                  • I comportamenti che producono conflitti: le varie facce del conflitto
                  • La gestione dei conflitti come valore organizzativo e gestionale: i modelli di prevenzione
                  • Tecniche per la gestione delle “abitudini” comunicative improduttive

GIORNO 2 (7,5 ore)

                  • Un modello di analisi dei conflitti nelle relazioni interpersonali
                  • Le convinzioni personali e le loro conseguenze
                  • Prepararsi a gestire produttivamente il conflitto: obiettivo e costruzione del processo
                  • L’approccio al processo negoziale e l’orientamento al problema: negoziazione e trattativa

GIORNO 3 (7,5 ore)

                  • Gli schemi di relazione interpersonale
                  • Le azioni necessarie per promuovere l’integrazione: la gestione produttiva della relazione con la controparte
                  • L’analisi dello stile comunicativo personale
                  • Tecniche comunicative efficaci e inefficaci

GIORNO 4 (7,5 ore)

                  • Le strategie di coping
                  • Affrontare situazioni di stress emotivo
                  • Le tecniche di gestione e controllo emotivo
                  • La comunicazione di influenza e il linguaggio dei benefici
                  • Tecniche comunicative per la gestione della tensione relazionale

GIORNO 5 (7,5 ore)

                  • Il processo di Escalation comunicativo
                  • Le tecniche di De-escalation
                  • Gestire le minacce
                  • Gestire comportamenti aggressivi
                  • Prevenire azioni violente

GIORNO 6 (7,5 ore)

                  • La tecnica del brainstorming in negoziazione
                  • Giocare le alternative in funzione degli interessi della controparte in ottica cooperativa
                  • La ricerca dei parametri oggettivi
                  • Il confronto tra alternative e parametri e l’integrazione
                  • delle proposte
                  • La logica WIN-WIN
                  • L’individuazione e la gestione dei “giochi sporchi”

GIORNO 7 (7,5 ore)

                  • Superare lo stress
                  • Abbassare la tensione relazionale
                  • Orientarsi all’obiettivo
                  • Evitare le trappole di comunicazione
                  • L’accordo di chiusura

GIORNO 8 (7,5 ore)

                  • Pianificare le azioni in funzione dell’accordo
                  • Approcci e strategie di risoluzione.
                  • Il Feedback come strumento di gestione del conflitto
                  • Lavorare con i casi di studio: la propria esperienza di conflitto
                  • Chiusura dei lavori e consegna degli attestati